Formentera

Divertimento e attività

Formentera è qualcosa di più dell’ultimo Paradiso del Mediterraneo in cui godere di una classica vacanza estiva, circondato di pace, tranquillità e un ambiente circostante incredibilmente conservato. 

Formentera offre al visitatore anche una serie di possibilità complementari che assicurano un felice soggiorno sull’isola in qualsiasi momento dell’anno.  Il suo clima mite (16º in media tra novembre e aprile) permette di fare il bagno durante tutto l’anno . Sopratttto in autunno e primavera, l’isola offre il meglio di sé grazie ad una magnifica luce e un incredibile colore. 

I toni dei suoi paesaggi sono molto più armoniosi e limpidi, privi dalla luce accecante che pervade Formentera d’estate. Con il tramonto o con una semplice occhiata al cielo, il mare diventa uno spettacolo unico che giustifica di per sé la visita all’isola. 

Vuoi visitare i suoi villaggi?

La Savina: Il porto di la Savina è il primo nucleo urbano da considerare in quanto unico acceso all’isola per il turista ed è quindi di vitale importanza.  È caratterizzata dal continuo transito di imbarcazioni: barche che trasportano turisti e abitanti di Formentera, piccole e grandi imbarcazioni di pesca e d’estate un incredibile numero di imbarcazioni da diporto capitanate da persone che trascorrono le loro vacanze estive in mare, percorrendo le coste mediterranee. 

San Francisco Javier: A tre chilometri dal porto troviamo San Francesc Xavier, il centro più importante, considerato come una capitale dell’isola. Nella sua piazza si trova il Comune e davanti la chiesa, che nel secolo XVIII fungeva da fortezza contro i barbari e diventata nel tempo rifugio dei parrocchiani. Nella piazza del Comune si celebrano le feste e gli eventi più importanti, che solitamente riuniscono residenti e turisti in un clima festoso, tranquillo e soprattutto accogliente. San Francisco è il centro più visitato durante il giorno per i numerosi negozi e bar e soprattutto il corso, dove si trovano numerose bancarelle hippy, che attraggono turisti con i loro oggetti legati all’isola. Tutto ciò rende questo centro la capitale dell’isola e una tappa obbligata durante il giorno. 

San Fernando: Seguendo la stessa strada che conduce al porto e passando per Sant Francesc, la tappa successiva è Sant Ferran, passaggio obbligato per arrivare a La Mola o Es Pujols, e che offre una grande varietà di bar e ristoranti per assaporare piatti tipici o semplicemente per bere un drink e osservare il flusso di persone che visita il centro. A Sant Ferran si trova uno dei locali più leggendari e storici dell’isola: La Fonda Pepe, che negli anni 60 aveva già aperto le sue porte al pubblico è visitata da tutti coloro che desiderano godere del tranquillo e autentico ambiente hippy dell’isola, dato che nonostante il passare degli anni questo è uno dei pochi luoghi che quasi appena hanno cambiato nel tempo.  

Es Pujols: L’ultimo nucleo urbano e sicuramente quello più rivolto al turismo è Es Pujols. Si raggiunge questo villaggio dall’uscita del porto o attraverso Sant Ferran. Basta entrare in questo villaggio e si nota che l’ambiente è molto diverso dal resto, soprattutto di notte. L’ampia varietà di negozi, ristoranti, bar, pub e discoteche fanno di questo luogo il paradiso del turista. Sia di giorno che di notte, il flusso di gente a Es Pujols è continuo; di giorno potete godere delle sue spiaggie e di tutti i suoi negozi. Di notte regna un clima di festa, soprattutto nei pub del lungo mare, dove il mercato hippy attrae gente e il clima di festa si mescola con l’aroma del mare. 

La Mola: Senza lasciare la strada principale, la prossima fermata dopo San Ferran è La Mola, il paese più lontano, che si trova nel punto più alto dell’isola, a circa 15 chilometri da Sant Ferran. Si può dire che questo è uno dei centri più tranquilli, dato che per la distanza non è molto frequentato dai turista e i negozi e i ristoranti non sono numerosi. La sua maggiore attrazione è il mercato hippy che si apre due volte la settimana e attira molte persone. Un’altra attrazione di questo centro è il faro, che si trova sulle scogliere da cui è possibile scorgere meravigliosi tramonti e godere della solitudine del luogo. 

Più informazioni

Scoprite le spiaggie di Formentera

Se c’è qualcosa di veramente tipico a Formentera, queste sono le sue spiaggie. La costa di quest’isola  presenta alcune delle migliori spiaggie d’Europa, come lo confermano i migliaia di turista che ogni estate godono delle sue acque. L’evoluzione del turismo ha reso possibile trascorrere l’intera giornata in spiaggia senza dover andar via: ristoranti, lettini, ombrelloni, sport acquatici…,tutto il necessario e altro ancora per godere del sole di queste spiaggie. 

Di seguito è riportato un elenco di alcune delle migliori spiaggie dell’isola: 

Illetes: Le spiaggie di Illetes, situate nel punto più a nord dell’isola  e il più vicino all’inizio di Espalmador, (circa 150m.), sono le più visitate e frequentate dai turisti. È possibile accedere a questa zona con qualsiasi veicolo, anche se è raccomandato l’accesso a piedi o in bicicletta, per sfruttare al meglio del paesaggio  e contribuire alla sua tutela ambientale. Inoltre, una parte di questa zona non è accessibile con veicoli, solo a piedi, grazie all’irregolarità del terreno. La zona di Illetas è una delle zone che offre più divertimenti: sport acquatici, (vela, sci, ecc.), ristoranti... 

Llevant: Si trova sulla parte nord dell’isola, ma nella parte del levante, come indica il suo nome. È anche una spiaggia di grande estensione e sebbene sia la zona più vicina a Illetas, che è molto affollata, grazie alla sua lunghezza è possibile incontrare luoghi più tranquilli e solitari, sebbene non mancano i ristoranti e i chioschi e la sua vicinanza con Illetas permette di ripercorrere a piedi tutte le spiaggie che sono al nord dell’isola. 

Cala Sahona: Questa piccola spiaggia, nonostante la breve estensione, (circa 200m di longitudine), è una delle più belle che si possono visitare. La sua pace e la sua bellezza caratteristica fanno di questa caletta un sito imperdibile per il turista. Circondata da ristoranti e chioschi per assaporare piatti tipici o rinfrescarsi con qualche bibita godendo della meravigliosa vista che offre la vicina isola di Ibiza, o senza andare tanto lontano, la costa di Punta Pedrera o le belle scogliere di Punta Rasa, dove è possibile accedere facilmente a piedi, in quanto sono circa 10 minuti dalla spiaggia. 

Migjorn: La spiaggia di Migjorn, una delle più grandi dell’isola dato che la sua distesa di sabbia bianca copre gran parte della costa meridionale dell’isola, quasi da La Mola, fino a Es Cap de Barbaria, essendo visibili questi due punti così lontani tra loro. La sua grande estensione e posizione geografica, fanno di questa spiaggia una delle meno trafficate e pertanto una delle più tranquille dell’isola.  Ciò comunque non significa che non ci siano ristoranti e chioschi tipici accanto alla spiaggia. 

Espalmador: Circa 150 metri separano l’isola di Formentera da quella di Espalmador. L’isola nonostante le piccole dimensioni, 3 chilometri quadrati, nasconde molte meraviglie all’interno. Ci sono due modi per arrivare qui: in barca dal porto di Formentera, fino a Illetas, e alla fine si arriva a Espalmador;  o si può coprire a nuoto la distanza che separa le due isole, (sempre che il clima e le maree lo permettano). La spiaggia più conosciuta di quest’isola è la "Platja de S"Alga" di grande estensione, considerando le dimensioni dell’isola, e considerata porto naturale dovuto alla sua forma chiusa.

La torre di guardia (Torre de Sa Guardiola), che si trova nel punto più alto, osserva il passaggio dei turista lungo la costa dell’isola, i quali non devono dimenticare che questa è privata e come tale deve essere rispettata; e considerando che è parco naturale grazie alla grande varietà di flora e fauna che la abita. Per questo motivo sull’isola non si incontra nessun ristorante né stabilimento simile, in quanto sono totalmente proibiti, ma ciò rende ancora più forte l’idea di visitare questa piccola isola e le sue spiaggie, che non sono state alterate dall’uomo.

Più informazioni